Pagine

2 Urban Jungle Bloggers: Cosy and green bedroom

Here we are, my second post for Urban Jungle Bloggers! This month theme was "Cosy and green bedroom" and I am really pleased because it gives me the chance to show you the bedroom furniture in briar-root that I inherited from my grandmother. I did this room in 2011 and it is still a lovely space to rest and wind down. We are really lucky because the sun hits the bed in the morning, making the stolen minutes in bed in the morning a royal treat. I wanted to give it a colonial mood (unfortunately I didn't take any photos of the African inspired painting on the other wall)  and I think I managed, mixing, like I always do, different styles. A few indications just in case you are curious. The little wooden face framed above the brown leather 1960's chair is from Sri Lanka, the map and the Art Deco light are  antique, the poster is from a Guggenheim exhibition, the pink pots are painted by me, the two big photo frames are custom made and the little one is antique, the sheets are from Zara Home, the stripey cushion on the bed is from Ikea (used backwards) and my sister bought the blue cushion in Vietnam when we went in 1995 (one of the best journeys of my life with an ideal companion).
In next post I will give you some ideas for Christmas presents so keep tuned!

Eccoci,il mio secondo post per Urban Jungle Bloggers! Il tema di questo mese è "Intima e verdi camera da letto"  ("Cosy and green bedroom")e io ne sono felicissima perchè mi da l'opportunità di farvi vedere la camera da letto in radica che ho ereditato da mia nonna. Ho fatto questa camera nel 2011 ed è ancora un bello spazio in cui rilassarsi e lasciare fuori i rumori della giornata. Siamo molto fortunati perchè il sole batte direttamente sul letto, rendendo i minuti rubati di ozio a letto la mattina una vera goduria.  Volevo dargli un mood coloniale (non ho fatto purtroppo una foto al quadro d'ispirazione africana sull'altra parete) e penso di esserci riuscita, pur sempre mischiando, come faccio di solito, diversi stili.  Alcune indicazioni, nel caso foste curiosi: la piccola faccia in legno incorniciata sopra la sedia in pelle marrone anni sessanta viene dallo Sri Lanka, la carta geografica e la lampada Liberty è antica, il poster, il poster è quello di una mostra sul Guggenheim, i vasi rosa sono delle mie creazioni, le due cornici per foto grandi sono fatte ad hoc e quella piccola è antica, le lenzuola sono di Zara Home, il cuscino a righe è d'Ikea (usato al contrario) e mia sorella ha comprato i due cuscini blu quando siamo andate in Vietnam nel 1995 (uno dei viaggi più belli con una compagnia ideale).
Nel prossimo post vi darò delle idee per i regali di Natale, state sintonizzati!

1 Studio Silvia Massa and my love for chatting


I feel that I never manage to catch up, I am always behind with the list of things to do. 
It is either that my lists are too long or I have to learn to be more efficient. One of my New Year resolutions was to learn how to not waste time, prioritize better, be more focused.
Compared to a few years ago I am a bit better but I still feel that I need to improve. 
The only problem is that I sometimes find myself  with the fridge empty, tons of clothes to wash and no more socks to wear. What else can I cut down on considering that I am not the kind of person that slobs on the sofa? Chatting for sure. I love chatting. I chat with everyone, everywhere, about everything; I almost always feel at ease with everyone which creates the right atmosphere to chat.
Here I am tonight, chatting virtually with you about these funky lights by Studio Silvia Massa. Pretty don't you think? They are called Azulejos like the painted Spanish or Portuguese tiles and they are made in Forex with a ceramic effect.  


Mi sento come se non riuscissi mai ad arrivare alla fine della lista delle cose da fare. O le mie liste sono troppo lunghe o devo imparare ad essere più efficiente, ad usare il mio tempo meglio. Uno dei buoni propositi per l'anno nuovo era imparare a sprecare meno tempo,attenermi alle priorità, rimanere più concentrata. Rispetto a qualche anno fa sono migliorata ma ho ancora del lavoro da fare sotto questo aspetto. Il problema è che a volte mi ritrovo con il frigo vuoto, montagne di panni da lavare e senza calzini da mettermi. Che altro  posso tagliare allora nell'economia quotidiana visto che non sono una che perde tempo sul divano? Sicuramente le chiacchiere. Adoro chiacchierare, chiacchiero di tutto con tutti, mi sento quasi sempre a mio agio con la gente il che crea automaticamente un clima perfetto per cicalare. 
Ed eccomi qui stasera, a chiacchierare con voi di queste trendy lampade di Studio Silvia Massa. Carine, vero? Le hanno chiamate Azulejos come le piastrelle dipinte Spagnole o Portoghesi e sono fatte di Forex, con effetto ceramica. 

0 Antonio Marra's studio in Milan

Have you ever been asked who your ideal dinner guests are? One of mine is Antonio Marras and I would love to invite myself to his studio in Milan. First of all he looks like a kind, warm person even in photographs. He is also an extremely cultured designer, one of these people for whom the definition of fashion designer is too narrow. He comes from Sardinia and I love Sardinia and its inhabitants. Last but not least, the places where he has worked and lived are always fascinating, suspended between the past and the present, revolving around the concept of handicraft and nature. 

Vi hanno mai chiesto quali sarebbero i vostri ospiti ideali per una cena? Uno dei miei è Antonio Marras e mi piacerebbe, più che invitarlo, auto-invitarmi nel suo studio di Milano. Prima di tutto, anche solo dalla fotografie, sembra una persona gentile e calda. E' inoltre un designer colto, una di quelle persone per cui la sola definizione di stilista è limitante. Viene orgogliosamente dalla Sardegna ed io amo la Sardegna ed i suoi abitanti. Per ultima cosa, ma non per rilevanza, i posti dove lavora e vive sono affascinanti, sospesi fra il passato ed il presente, impregnati del sofisticato profumo dell'artigianato e della natura. 

2 A few ideas to transform an Ikea chair


I have the impression that some people are bit traumatized by architects and more than once I have been called in to 'fix' something an architect has done. Of course they are an abundance of talented architects who also excel with interiors but some of them think that they know about furniture and furnishings when they don't and they create cold, monochromatic, expensive, lifeless spaces. For instance at the moment I am helping a local bar owner, who recently opened up in a hipster area of Rome and was designed  by a successful architect, to make his bar more welcoming. I am trying to find inexpensive solutions because they have already spent a lot and while looking for some seats I thought that it would be fun to repaint or redecorate some Ikea chairs or some vintage chairs. 
So, here is a selection of some of the best ideas offered on the internet. I really like the top one, covered with gold leaf and  with spray painted legs,i t makes me think about how many things we could do using this technique considering that gold is back in fashion now.
The pretty blog by Emerja has transformed the Ikea Silla chair with a mix of techniques, decoupage and painting.
The legs of the Ikea Antilop highchair are also spray painted and the white plastic shell can be decorated with a stick (here). The Ikea Borje chair (below) was painted yellow and upholstered with a pretty flowery fabric by the blogger from Eat Knit & Diy.  
The solutions, mixed with nice pieces, can give some colour to a boring room. 
Ho l'impressione che alcune persone sono un pò traumatizzate dagli architetti e alcune volte sono stata chiamata per 'aggiustare' quello che un architetto aveva fatto. Naturalmente ci sono molti architetti estremamente talentuosi anche nella creazione di interni, è però a volte vero che alcuni di loro pensano di saperne di mobili e tessuti quando non è necessariamente vero e creano spazi senza vita, freddi e monocromatici. Ad ognuno il suo direi. Per esempio adesso sto aiutando dei ragazzi a rendere più accogliente il bar che hanno recentemente aperto in un zona trendy di Roma e fatto rinnovare da un architetto di successo. Sto cercando di trovare soluzioni a basso costo perchè ovviamente hanno già sostenuto costi elevati e mentre cercavo delle sedute da aggiungere, ho pensato che sarebbe divertente trasformare delle sedie di Ikea o delle sedie vintage. 
A questo proposito, ecco una selezione di alcune delle più interessanti idee offerte dalla rete. Mi piace molto quella in alto, rivestita di foglie d'oro e con le gambe dipinte con lo spray. Mi fa pensare a quante cose si potrebbero fare con questa tecnica di rivestimento adesso che è ritornato di moda l'oro.
L'autrice del blog Emerja ha trasformato la sedie Silla di Ikea con un misto di tecniche, decoupage  e pittura. 
Anche le gambe del seggiolone Ikea Antilop, sono state pitturate e la scocca in plastica decorata con un adesivo (qui).
La sedia Ikea Borje invece (foto in basso) è stata prima pitturata di giallo poi è stato creato un cuscino rivestito di stoffa a fiori; tutto opera della blogger di Eat Knit & Diy.

3 19 Greek Street : we love colours




Hello! Sorry I disappeared for a few days but I have been really busy, you know like when you barely have time to shower (but I did, don't worry). Everything seems to be back to normal now and I am glad I have the time to post some photos (by Stephan Julliard/Tripod Agency) of this mini apartment in 19 Greek Street in London. The owner, Marc Perridis, a designer and a creative director, lives here, just a few steps from his gallery 19 Greek Street, a design hub where he displays original and unique craft. 
The flat, only 45 sq metres, is a display of colours and some of the most beloved pieces from his gallery. Inspired by the colours of the area where the apartment is, Covent Garden, Marc Peridis managed to create a space that effuses calmness, despite the very brave use of strong shades.
The secret is to keep the background neutral -white walls, simple lines, wood- and then concentrate on a few statement colorful pieces. Don't be shy, colours match with each others much more than what most people think.
I love the writing on the wall in the kitchen, I couldn't agree more. 

Design by Matias Liimatainen
Design by Hilla Shamia

Ciao! Scusate sono sparita per qualche giorno ma sono stata veramente impegnata, come quando, per intenderci, non hai neanche il tempo di farti una doccia (che pero' ho fatto, non vi preoccupate).  Tutto sembra tornato alla normalità adesso e sono contenta di aver trovato il tempo di pubblicare alcune foto di questo mini appartamento in 19 Greek Street a Londra. Il proprietario, Marc Peridis, designer e direttore creativo, vive qui, a due passi dalla sua galleria 19 Greek Street, un cuore pulsante del design dove sono esposti pezzi unici ed originali. 
L'appartamanto, di soli 45 metri quadri, è una tavolozza di colori e di alcuni dei pezzi della galleria più amati dal proprietario. Ispirato dai colori del quartiere in cui si trova, Covent Garden, Marc Peridis è riuscito a creare uno spazio calmo nonostante l'uso coraggioso di tinte forti. 
Il segreto è mantenere lo sfondo neutro  -muri bianchi, linee essenziali, legno- e poi concentrarsi su alcuni pezzi o dettagli d'impatto. Non siate timidi, i colori si abbinano fra di loro molto di più di quanto generalmente si pensa. 
Adoro la scritta in cucina, concordo a pieno.

1 About Gan rugs, Patricia Urquiola and very productive people

Some people are an endless source of good ideas, proof of the fact that the more you surround and immerse yourself in creativity the more stimulated your brain is. I recently came across some articles and documentaries about people who excel or have excelled in more than one field, Lenny Kravitz for instance or the fabulous Heidy Lamarr, a famous and avant-garde actress in the Forties and the inventor of the frequency-hopping spread-sprectrum, a technology that served as a basis for bluetooth and wi-fi connections. 
P.S: It is true as well that when you achieve success you have the funds to experiment and produce what you have in mind. From a certain point of view, it is easier to be creative when you have money to invest and the attention on you already.
Patricia Urquiola is one of these cases, look at these incredible Bandas rugs she designed for the Spanish brand Gan. You can buy the single Bandas and compose your rug or get the Rugs Natural, Rugs Orange, Rugs Turquoise, compositions of the single elements proposed by Gan (pictured above). 
It is not easy to find interesting rugs. I find most of the modern ones boring and I love antique rugs -kilim, tribal, chinese or persians- rugs with a poetic design and rich colours. 
Yesterday I went for a walk around Moacasa with Giulio and my friend Mire. I was hoping that over the last few years this Roman home design fair had got better but it was actually really disappointing (apart from a stall where Mire took me, selling beautiful cacti at really low prices). Moacasa can be good for people who haven't got a clue where to start when refurbishing or redecorating their houses because many of the local producers are there, equipped with a lot of patience. From an innovative point of you, it is a waste of time unfortunately. 
Alcune persone sono una continua risorsa di buone idee, prova del fatto che più ti circondi ed immergi di creatività, più il tuo cervello è stimolato. Recentemente ho letto e visto articoli e documentari di gente che eccelle o ha eccelso in più di un campo; Lenny Kravitz è un esempio o la favolosa Heidy Lamarr, una famosa e provocatoria attrice degli anni quaranta, inventrice di un sistema di guida radio dei siluri (frequency-hopping spread-sprectrum), una tecnologia che è alla base delle connessioni Blue-Tooth e Wi-Fi. 
E' vero anche che quando raggiungi il successo è più facile avere fondi per sperimentare e produrre quello che hai in mente senza meschine preoccupazioni. In qualche modo è più facile fare il creativo quando hai soldi da investire e l'attenzione già su di te.
Patricia Urquiola è sicuramente una fucina di novità, basta vedere i nuovi tappeti
Bandas disegnati per il brand spagnolo Gan. Puoi acquistare i singoli Bandas e comporre il tuo tappeto come vuoi or prendere i Rugs Natural, Rugs Orange, Rugs Turquoise, composizioni proposte da Gan (foto sopra). 
Non è facile trovare dei tappeti interessanti. La maggioparte di quelli contemporanei mi sembrano noiosi, io amo i tappeti antichi -kilim, tribali, cinesi, persiani-, tappeti con design poetici e colori ricchi. 
Ieri sono andata a farmi una passeggiata con Giulio e la mia amica Mire da Moacasa.  Speravo che negli ultimi anni questa fiera romana fosse migliorata ma invece l'ho trovata molto deludente (a parte lo stand dove mi ha portato Mire con dei bellissimi cactus a prezzi incredibili). Moacasa va bene per persone che non sanno da che parte cominciare a ristrutturare o riarredare la loro casa perchè ci sono molti produttori locali, armati di santa pazienza. Dal punto di vista dell'innovazione è una perdita di tempo.


3 Speaking about interesting people: Marcel Christ

I met some lovely people this weekend. It is incredible how many friendly, interesting people are out there but I suppose you need to be 'interestable' in order to be interested. Last night I went to the opening of the Outdoor Festival hosted in a wicked disused customs building in the Roman area S.Lorenzo where I saw some cool graffiti and art installations. I will try to go back this week with Giulio and take some photos for you (my new profile pic was taken there). 
In the meantime I will leave you with these insane photos by Marcel Christ, a jubilation of colours and forms.

Ho incontrato delle persone molto carine questa settimana. E' incredibile quanta gente socievole ed interessante c'è in giro ma suppongo che per essere interessati bisogna prima di tutto essere 'interessabili'. Ieri sera sono andata alla serata di apertura dell'Outdoor Festival organizzato nei bellissimi locali delle Dogana nell'area romana di San Lorenzo dove ho visto alcuni bellissimi graffiti ed installazioni. Proverò a tornare questa settimana con Giulio e a fare qualche foto per voi (la mia nuova immagine del profilo è stata scattata lì). 
Nel frattempo vi lascio con queste pazzesche foto di Marcel Christ, tripudio di colore e di forma.


6 Urban Jungle Bloggers : "My plant shelfie"

How exciting, this is my first post as a Urban Jungle Blogger! The topic of the month is "My plant shelfie" which is very convenient considering that I have just bought some stunning black cowslips to plant next to my gorgeous small cyclamen. As you can well see, I love books and I have quite a few coffee table books. I love them because they look good, they smell good, every time I flick through one of them I spot something I haven't seen before, they are inspiring and they are for forever
I hope you like my photos, it is really difficult to take decent pics of interiors, things look much more boring and dull through an inexperienced lens!

Che meraviglia, questo è il mio primo post da Urban Jungle Blogger! Il tema del mese è "My plant shelfie" e casca a fagioulo perchè ho appena preso una sensualissima primula (in realtà è della famiglia delle primule) da piantare vicino al mio amato ciclamino. Come potete vedere, amo i libri e ho parecchi cataloghi o libri da tavolino. Li amo perchè sono belli da vedere, hanno un buon odore, ogni volta che li sfoglio vedo qualcosa che non avevo visto prima, sono fonte d'ispirazione e sono per sempre
Spero che vi piacciano le mie immagini, è veramente difficile fare delle foto decenti ad interni, le cose sembrano molto più noiose e banali attraverso una lente inesperta!

4 Colourful stools


It is really hard in Italy at the moment, we are going through a big recession caused mainly by the way our politicians have run the country for the last 50 years. Most of us are oppressed by taxes, constricted by too many contorted rules and  not left very optimistic about our future. Young people are struggling and they dream of leaving the country with the sometimes false belief that abroad they will be happier. In such a dim panorama, strangely enough creativity blossoms and ideas flow. Sometimes the difficulties of daily life and a jolt to those certainties in life oblige your mind to think about new solutions. A working mind often produces good ideas. The government though must find the way to invest in the future and make the process of investing simpler.
The stools above show how a simple versatile object of daily use can be transformed.  The colours represent the hope that things in Italy will get better soon.

E' veramente dure in Italia al momento, siamo in piena recessione, una recessione causata fondamentalmente da come i nostri cari politici hanno governato il paese negli ultimi 50 anni. La maggiorparte di noi sono vessati da tasse, limitati da troppe leggi contorte e non più ottimisti sul futuro. I giovani arrancono e sognano di lasciare il paese in alcuni casi con la falsa convinzione che altrove sarebbero più felici. Più felici non so, in un paese più giusto probabilmente. 
In questo panorama così ottuso, stranamente la creatività fiorisce e le idee sbocciano. A volte le difficoltà della vita quotidiana e una scossa nelle tue certezze obbliga la mente a pensare a nuove soluzioni. Una mente attiva spesso produce buone idee. Il governo italiano però deve trovare il modo di investire sul futuro e di rendere il processo d'investimento dei singoli più fluido.
Gli sgabelli dell foto qui sopra dimostrano come un semplice e versatile oggetto di uso quotidiano può essere trasformato. I colori rappresentano la speranza che le cose in Italia migliorino presto. 


From the top / dall'alto :
- Milking stool by Um Project
- Knitted stools by Claire-Anne O'Brien 
- Colourful stools by Jo Black Designs
- Metal and wooden stools by HARTO design
- Prince Aha stools or occasional tables by Kartell
- DIY painted Frosta stools by Ikea